I Vigneti

Dei 30 ettari di superficie aziendale ben 10 sono destinati alla coltivazione dei vigneti DOC ricadenti ai piedi di Tocco Da Casauria, nella località denominata Ceppete da sempre decantata come terra ferax uvis. Che a Tocco Da Casauria le viti del Ceppete fossero particolarmente considerate è cosa nota; coloro che possedevano dei poderi nella zona hanno sempre prodotto dei vini di eccellente qualità e con uno spiccato aroma, tanto che l’Abate Stoppani, insigne studioso dell’800, quando nel 1864 visitò le varie regioni italiane per degustarne le diverse tipicità, dopo aver assaggiato il vino di Tocco lo definì “un’ambrosia”.
Tale giudizio fa comprendere come le uve di queste terre abbiano goduto, sin da epoche passate, di una larga rinomanza. Il gusto del vino è dato infatti dalla natura, dalla ubicazione del terreno e dalla sua esposizione; la qualità dell’uva varia anche in base agli orari e alla durata di esposizione ai raggi solari, anche la luce e il calore contribuiscono in modo rilevante alle differenze tra i vini.
Ecco, dunque, come il prodotto vinicolo si identifica con un territorio, con un nome e come comincia a diffondersi sul mercato, con una etichetta  di sapori specifici.

Translate »